mercoledì 18 luglio 2018

CONTRIBUTO ECONOMICO PER IL SOSTEGNO AL MANTENIMENTO DEI MINORI


CONTRIBUTO ECONOMICO PER IL SOSTEGNO AL MANTENIMENTO DEI MINORI DI CUI ALL’ART. 9 BIS DELLA L.R. 11/2006
 Il Servizio Sociale dei Comuni dell’Unione Territoriale Intercomunale “Tagliamento” rende noto che, ai sensi dell’articolo 9 bis della legge regionale 7 luglio 2006, n. 11 (Interventi regionali a sostegno della famiglia e della genitorialità) e successive modifiche ed integrazioni nonchè del relativo Regolamento di attuazione, approvato con Decreto del Presidente della Regione 02 novembre 2009, n. 0306/Pres. e s.m.i., possono essere presentate le domande di concessione del sussidio economico a sostegno del genitore affidatario del figlio minore, nei casi di mancata corresponsione, da parte del genitore obbligato, delle somme destinate al mantenimento del minore nei termini e alle condizioni stabilite dall’Autorità Giudiziaria. Il sussidio è concesso al genitore, residente nel territorio del Servizio Sociale dei Comuni dell’UTI Tagliamento, al quale è stato affidato dall’Autorità Giudiziaria il figlio o i figli minori e che non riceve dal genitore obbligato le somme destinate al mantenimento del figlio o dei figli minori.

L’accesso al beneficio è ammesso in presenza dei seguenti requisiti: a) essere in possesso uno dei seguenti atti da cui risulti l’esperimento infruttuoso nei confronti del genitore obbligato e di eventuali terzi di procedure esecutive: verbale dell’ufficiale giudiziario o copia del provvedimento giudiziale o copia di altro atto attestante l’incapienza del patrimonio ovvero l’irreperibilità del genitore obbligato; b) aver presentato querela per l’omesso versamento; c) avere un Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) del nucleo familiare di valore non superiore ad euro 22.276,73; d) essere residenti in uno dei Comuni dell’UTI Tagliamento al momento della presentazione della domanda. La domanda di concessione del sussidio deve essere redatta su apposito modello predisposto dal Servizio Sociale dei Comuni dell’UTI Tagliamento e reperibile presso la sede del Servizio Sociale dei Comuni dell’UTI Tagliamento, situata in via Fabrici n°31 – San Vito al Tagliamento, previo appuntamento telefonico con la Responsabile dell’Area Minori e Famiglie A.S. dott.ssa Merighi Giovanna (tel.0434/843414).

 La domanda può essere presentata a partire dal 09.07.2018 ed entro le ore 12,00 del 07.09.2018. La domanda di concessione del sussidio dovrà essere presentata dal soggetto richiedente, completa della seguente documentazione: 1. copia del provvedimento dell’autorità giudiziaria che dispone l’affido del figlio o dei figli minori; 2. copia di uno degli atti indicati nella succitata lettera a); 3. copia della querela presentata per l’omesso versamento; 4. certificazione ISEE in corso di validità; 5. copia del documento di identità del richiedente. Il sussidio ha le seguenti caratteristiche:  consiste in una prestazione monetaria di importo pari al 75% della somma stabilita dall’Autorità Giudiziaria per il mantenimento del figlio o dei figli minori e, comunque, non oltre un importo massimo di € 300,00 mensili per figlio minore;  viene concesso per un periodo di un anno rinnovabile fino al raggiungimento della maggiore età del minore qualora permangano i requisiti previsti dalla normativa;  può essere cumulabile con altri interventi monetari stabiliti dalla normativa statale o regionale

mercoledì 18 aprile 2018

INCENTIVO REGIONALE ALLA NATALITÀ E AL LAVORO FEMMINILE




E' un incentivo per le nascite e le adozioni di minori nati o adottati negli anni 2018 e 2019.
L'importo dell'incentivo è di  1.200 euro annui per 3 anni e decorre dal mese di nascita o di adozione. Per i nati nel 2018 e 2019 dura fino al compimento dei 3 anni, per i minori adottati nello stesso periodo dura fino al terzo anno di adozione.
CHI HA DIRITTO ALL'INCENTIVO
Ha diritto all'incentivo chi è titolare di Carta famiglia e ha avuto o adottato uno o più figli a partire dal 1°gennaio 2018.
Il nucleo familiare deve essere in possesso di ISEE minorenni pari o inferiore a 30.000 euro.
Sia il richiedente che il figlio devono essere residenti in Friuli Venezia Giulia al momento della presentazione della domanda.
COME OTTENERE L'INCENTIVO
La domanda deve essere presentata  entro 90 giorni dalla nascita o dall'adozione al Comune di residenza o all'UTI Agro Aquileiese e UTI Riviera Bassa Friulana per i relativi territori.
Per i BAMBINI NATI O ADOTTATI DAL 1° GENNAIO AL 4 APRILE 2018 la domanda va presentata ENTRO il 4 LUGLIO 2018.
La domanda va presentata  una sola volta, ma  per mantenere il diritto all'incentivo per le annualità successive è necessario  rinnovare la Carta famiglia una prima volta  entro 12 mesi dalla data di presentazione della domanda e una seconda volta  entro 24 mesi dalla stessa data.
Per mantenere il diritto all'incentivo, il figlio per il quale è stato ottenuto l'incentivo stesso deve continuare a essere presente nel nucleo familiare (come definito ai fini ISEE dall'art. 3 del DPCM 159/2013) e bisogna essere in possesso, alla data del rinnovo di Carta famiglia, di  ISEE minorenni  (calcolato ai sensi dell'art. 7 del DPCM 159/2013).

Tratto da:
http://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/famiglia-casa/politiche-famiglia/FOGLIA23/

lunedì 5 marzo 2018

Non solo 8 Marzo alla quinta edizione

                 

Non solo una giornata dedicata alle donne, ma una settimana ricca di appuntamenti, questa la proposta dell’Amministrazione Comunale di Casarsa della Delizia a favore delle pari opportunità.  Prende il via la quinta edizione di Non solo 8 marzo, iniziativa promossa dall’Assessorato alle Politiche Giovanili e Pari Opportunità, dall’Ufficio Politiche giovanili e lo Sportello Informadonna in collaborazione con la Rete territoriale di genere.
L’evento è anche occasione per valorizzare la Rete Territoriale di Genere, tavolo di lavoro che mette insieme le istituzioni comunali per le pari opportunità e le associazioni femminili del territorio.
Per l’8 marzo diverse saranno le iniziative che verranno proposte, un ricco programma fatto di cinema, arte, sport e cultura.
Si inizierà con Tre Manifesti a Ebbing, Missouri film candidato a 7 Premi Oscar, che racconta la furia e il dolore di una madre che sette mesi dopo lo stupro e l'assassinio della figlia non ha ancora un colpevole contro cui sfogare la propria rabbia e il proprio senso di colpa. Il film verrà proiettato, giovedì 8 marzo al Teatro Pasolini alle ore 21.00, ingresso a pagamento. L’evento è a cura dell’Associazione ProCasarsa.
Sempre dall’8 marzo sarà possibile visitare, Matite, pastelli ed acquerelli: La passione di Anna, mostra monografica della pittrice Anna Moccia, che verrà allestita presso gli ambulatori medici associati di Casarsa e San Giovanni. L’evento è a cura dell’Associazione Donne&Società.

Sabato 10 marzo sarà la volta della Camminata in rosa, che quest’anno raggiunge la quinta edizione, iniziativa realizzata in collaborazione con l’Associazione Primavera 90.
La partenza è prevista per le 14.30 da Piazza Italia, e si svolgerà lungo un percorso di 6 chilometri.
La prima tappa sarà presso l’area delle Polveriere, luogo che per la sua stessa denotazione, farà da cornice storica alla sosta culturale.
Ad attendere i partecipanti ci saranno delle letture e riflessioni sulla figura della donna durante il periodo della Grande Guerra. Storie di Portatrici, Madri, Crocerossine, donne che ebbero dei ruoli chiave ma poco conosciuti in quel grande conflitto che cambiò la storia dell’Europa. Le letture saranno a cura di Anellina Colussi, Luigina Comin, Gilberta Antoniali e delle giovani attrici della “La meglio Cimiciù” compagnia del Progetto Giovani diretta da Norina Benedetti. Alla ricerca dei testi storici ha collaborato Paolo Garofalo.
Si proseguirà poi verso il rientro in Piazza Italia dove i partecipanti verranno accolti da un ristoro multietnico a cura del gruppo-donne dell’Associazione Solidarmondo Aganis –PN. 
L’evento è gratuito ed è aperto a tutta la cittadinanza. In caso di mal tempo l’evento sarò rinviato al sabato successivo.

<<Anche quest’anno l’Amministrazione Comunale- spiega Ilaria Peloi consigliera alle Pari Opportunità- ha inteso valorizzare per il quinto anno consecutivo,  le iniziative legate alla giornata internazionale dedicata alla donna attraverso le attività e il contributo della Rete di Genere del territorio, eventi che trovano anche il sostegno della Consigliera provinciale di Parità di Pordenone e della Carta di Pordenone>>.


Per informazioni è possibile rivolgersi all’Ufficio Politiche Giovanili e Pari opportunità- Sportello Informadonna, durante l’orario di apertura, il mercoledì dalle 16 alle 18 presso il Palazzo De Lorenzi Brinis a Casarsa della Delizia.